giovedì 18 agosto 2016

NOI STIAMO CON CHI RESISTE!

Il 26 luglio vi è stata un'ulteriore ordinanza restrittiva ordinata dalla magistratura torinese nei confronti di Nicoletta Dosio, storica attivista e portavoce del Movimento No Tav, che, insieme ad altri esponenti del movimento che si battono contro la devastazione della Val Susa, aveva deciso di non rispettare l’obbligo di firma impostole. La nuova restrizione dettata prevede l’obbligo di dimora dalle 18 alle 8 del mattino presso la sua abitazione di Bussoleno.
Nicoletta Dosio ha così commentato l’ulteriore giro di vite: “Sono venuti prima delle sette a consegnarmi la decisione del tribunale di Torino ma me l’aspettavo perché non avendo ottemperando mai all'obbligo di firma è chiaro che si sarebbe arrivati prima o poi ad un aggravamento delle condizioni restrittive. Hanno aspettato la fine del “Festival dell’alta felicità” pensando così di far seguire i dolori alla gioia però per me non cambia niente perché ho deciso di non rispettare le nuove misure, l’obbligo di dimora nel comune di Bussoleno con l’ingiunzione di non allontanarsi dall'abitazione di residenza dalle ore 18 alle ore 8 del giorno successivo. Avevo già dichiarato e lo ribadisco che non accetterò alcuna limitazione perché rivendico il diritto alla resistenza e alla lotta che non è solo una diritto ma diventa un dovere quando le leggi sono ingiuste. Sono all'interno di un movimento dignitoso e coraggioso e devo essere degna di questa nostra lotta. Facciano un po’ loro, se aggraveranno ancora le misure restrittive vedremo. Finché avrò gambe per camminare cercherò di fare come sempre la mia vita e di muovermi in questo mondo in cui bisogna pur prendere delle decisioni”.
Nicoletta Dosio sarà a Cuneo SABATO 27 AGOSTO alle ore 17.30 presso la nostra sede di Via Saluzzo 28 per un incontro pubblico sulle ragioni del movimento NO TAV. A seguire un momento conviviale con una cena di auto-finanziamento.
Perché noi stiamo con chi resiste e chi viola le imposizioni del tribunale di Torino.

giovedì 11 agosto 2016

FESTA IN ROSSO 2016


Sabato 10 e domenica 11 settembre torna anche quest'anno la festa in Rosso di Rifondazione Comunista di Cuneo, sempre nella splendida struttura de "La Cascina", in frazione San Rocco Castagnaretta. Questa è già una splendida notizia. Sarà una due giorni dedicata all'Europa, anzi all'altra Europa, ed alla difesa della Costituzione Repubblicana che Renzi-Boschi e Verdini vogliono rottamare. Detto ciò come ogni anno questa iniziativa sarà totalmente auto-finanziata dalla sottoscrizione a premi, i cui biglietti vengono venduti a 2 euro l'uno da un pò di Compagn* cuneesi. Un modo per mettere in piedi iniziative politiche contando solo sul sostegno di amic* e Compagn*. Grazie a chi vorrà dare una mano.

martedì 9 dicembre 2014

ASSEMBLEE CONTRO IL DECRETO LUPI

IL DECRETO LUPI DEVE ESSERE RITIRATO!
NO ALLA VENDITA ALL'ASTA DELLE CASE POPOLARI!
Questa settimana due assemblee nel cuneese:
-MERCOLEDI' 10 DICEMBRE ORE 21 SALUZZO (presso ex-caserma Mario Musso, piazza Montebello 1, sala degli specchi)
-VENERDI' 12 DICEMBRE ORE 21 CUNEO (sala Comunale via Schiaparelli 12 (dietro le scuole elementari di Corso Galileo Ferraris)

martedì 25 novembre 2014


SENTENZA ETERNIT

COMUNICATO STAMPA

La sentenza Eternit della Cassazione è una pagina vergognosa dell’ ordinamento giuridico italiano.

Dichiarando prescritto il “reato di disastro colposo” a favore dell’ ex padrone dell’Eternit  Stephan Schmidheiny, condannato in primo e secondo grado a Torino per la morte di 2154 lavoratori e cittadini di Casale Monferrato, i giudici hanno imboccato la via più facile e anche più comoda dinnanzi al potente di turno, e trattandosi  dell’ ultimo atto giudiziario non c’è più rimedio al loro errore.
 Questa sentenza oltre che aver tolto ai famigliari delle vittime il diritto del risarcimento economico per il danno patito, annulla di colpo un epoca di battaglie civili per chiedere giustizia, ed avendo negato alle vittime il riconoscimento della giustizia lascia un vuoto di sofferenza incolmabile che resterà per sempre negli animi dei lavoratori e dei cittadini di Casale che da più di  dieci anni aspettavano questo giorno.
Questa sentenza determina amarezza e delusione ma non potrà in nessuna forma impedire alle Associazioni di ex-esposti all’amianto di andare avanti in tante aule di tribunale, a Belluno, Milano, Torino, Palermo per i morti causati dall’ amianto, continuando a chiedere giustizia, costituendosi parte civile contro i padroni delle imprese che per il loro guadagno fanno morire i lavoratori, perchè i lavoratori non sono merce ma persone che hanno diritto al lavoro e alla vita.

Armando Vanotto, presidente associazione ex-esposti all'amianto, 
Comitato Politico Federale Rifondazione Comunista di Cuneo
Fabio Panero, segretario regionale Rifondazione Comunista                

lunedì 20 ottobre 2014

NUMERI VINCENTI

NUMERI VINCENTI SOTTOSCRIZIONE A PREMI TRA ADERENTI della Festa in Rosso di Cuneo (18 e 19 ottobre)
TV LCD biglietto numero 0129
cena presso "Osteria senza Fretta" 0156
cesto commercio Equo 0554
cena pizzeria "Mergellina" 0543
cassa vino 0894
cesto Gruppo di Acquisto Popolare 0202 (premio non ancora ritirato)
cena pizzeria "Mergellina" 0948
buono IPERCOOP 25 euro 0968
tastiera PC 0436
buono spesa IPERCOOP 25 euro 0789
3 bottiglie vino 0550
lettore DVD 0497
torta autoprodotta 0421
ombrello mare blu 0813 venduto al Circolo di Nichelino
ombrello mare giallo 0078

venerdì 2 maggio 2014

BIGLIETTI SOTTOSCRIZIONE A PREMI FESTA 1 MAGGIO

NUMERI ESTRATTI ALLA FESTA DEL 1 MAGGIO (sottoscrizione a premi tra aderenti)

1° premio: (soggiorno due persone albergo e cena) biglietto numero 910
2° premio (cena osteria "senza fretta")biglietto numero 802
3° premio Cesto biglietto numero 296
4° premio buono pizza pizzeria Mergellina biglietto numero 881
5° premio Cassa vino biglietto numero 0007
6° premio Cesto biglietto numero 842
7° premio Buono pizza pizzeria Mergellina biglietto numero 220
8° Buono spesa 25 euro ipercoop biglietto numero 945
9° premio tastiera e mouse per PC biglietto numero 381
10° premio 4 bottiglie vino biglietto numero 873

giovedì 9 gennaio 2014

SABATO 18 GENNAIO ORE 15 CONVOCATO COMITATO POLITICO A CUNEO

SABATO 18 GENNAIO alle ore 15 è CONVOCATO il COMITATO POLITICO della FEDERAZIONE di CUNEO

presso la Federazione di Cuneo, via Saluzzo 28


con il seguente Ordine del Giorno:
- relazione sui lavori del Comitato Politico Nazionale
-fase politica (appuntamenti amministrativi e politici del 2014)

-elezione Segreteria Provinciale e Tesoriere.

lunedì 9 dicembre 2013

COMITATO POLITICO FEDERALE CONVOCATO SABATO 14 DICEMBRE



Car* Compagn*
SABATO 14 DICEMBRE alle ore 15 è convocato in sede a Cuneo il Comitato Politico Federale (aperto a tutt* i Compag* interessati) per illustrare le decisioni assunte al Congresso Nazionale, al quale la nostra Federazione ha partecipato con una nutrita delegazione (ben 9 Compagne e Compagni)
 
Come saprete il congresso nazionale si è concluso con l'elezione del Comitato Politico Nazionale (nel quale sono stato eletto per la prima volta in rappresentanza della nostra Federazione cuneese) sarà una consultazione tra i membri del Cpn che porterà al nome del segretario del Prc il 12 gennaio. E’stato lo stesso Paolo Ferrero a formulare la proposta dal palco alla fine del suo intervento di chiusura del nono congresso del partito, straordinario. Nelle conclusioni molto applaudite il segretario uscente Paolo Ferrero ha ribadito e precisato “la proposta politica uscita vincente dal Congresso di Rifondazione Comunista: avviare un processo costituente, dal basso e democratico, della sinistra di alternativa, che sappia costruire l’alternativa contro questa Europa, le politiche di austerity e il governo Letta. Un processo di aggregazione della sinistra autonomo ed alternativo al centro sinistra e a quel Pd che ormai è diventato un partito moderato”.Per quanto riguarda la gestione del partito, Ferrero ha proposto “di non passare subito all’elezione degli organismi esecutivi e del segretario, ma di fare una consultazione tra i 170 membri del Comitato Politico Nazionale che sono stati eletti dal Congresso. Non la stanca rielezione degli organismi e del segretario ma una consultazione vera su come organizzarci e su chi deve assumere i ruoli di direzione politica, in modo da garantire la massima autorevolezza al gruppo dirigente che uscirà dal congresso”.
Ritengo dunque importante vederci subito e condividere insieme quanto sopra.
 
Per i Compagni di Cuneo lo stesso giorno è convocata l'assemblea della Costituente dei Beni Comuni alla quale è importante partecipare: propongo quindi di vederci COME DIRETTIVO DI CIRCOLO DI CUNEO MERCOLEDI' 11 DICEMBRE SEMPRE ALLE ORE 17 IN SEDE PER FORMARE UNA DELEGAZIONE DEL PRC che ci rappresenti nell'assemblea della Costituente.

Fabio Panero
segretario provinciale di Rifondazione Comunista